Jeans Roy Rogers

[gsf_space desktop=”90″ tablet=”70″ tablet_portrait=”60″ mobile_landscape=”50″ mobile=”40″]

Jeans Roy Rogers

il primo jeans Made in Italy

Come si può dimenticare il primo modello a cinque tasche con la chiusura a zip e il triangolino nero diventato icona del marchio? Roy Roger’s oggi propone collezioni uomo e donna. Nella collezione PE 2018, oltre ai tradizionali jeans roy rogers slimt fit, la linea comprende t-shirt e camicie.

Conoscere il mondo di Roy Roger’s è come aprire un libro di storia e finire dritti dritti nel capitolo sul dopoguerra. In Italia, quando la voglia di riemergere la leggevi in faccia e bastava una buona idea, oltre a coraggio e intraprendenza, per avviare un’attività commerciale con alte probabilità di successo. Francesco Bacci d’intraprendenza ne aveva in quantità, tanto da imbarcarsi su un aereo diretto a New York (quando volare era impresa da temerari) e, senza conoscere una parola d’inglese, avventurarsi per le vie della città alla ricerca degli uffici della Cone Mills Corporations che, gli avevano detto, era la più qualificata produttrice di denim. «Inizia così, nel 1949, l’avventura della nostra azienda», racconta Niccolò Biondi, nipote del fondatore e attuale amministratore delegato della Sevenbell, erede della Manifatture 7 Bell, casa produttrice del primo jeans roy rogers slim fit italiano.